Menu Genialfox

I tuoi annunci e le tue ricerche sempre con te!

Accedi con

oppure

Password dimenticata?

Sei nuovo su GenialFox?

Registrati

Academy

 

L’esclusiva nel franchising

Stipulato il contratto, quali sono le tue garanzie?

 

Una delle clausole più interessanti per chi decide di mettersi in proprio attraverso una rete di franchising è legata all’esclusività: una volta aderito a un tipo di franchising, (se espressamente previsto dalle parti) entrambi si impegnano a non concedere a terzi contratti aventi oggetto determinate prestazioni (ad es. acquisto o vendita di beni), all’interno di una determinata zona, per la durata di un certo lasso di tempo.

 

Esistono diverse tipologie di esclusività:

  1. di territorio: determinato in riferimento alla sede di un punto vendita e alla sua distanza rispetto ad altri locali (il franchisor si impegna a non indicare ad altri rivenditori la stessa zona ad altri affiliati) oppure determinato da un insieme di clienti;
  2. di prodotto: come affiliato, sei portato ad acquistare determinati prodotti esclusivamente presso il franchisor

 

In entrambi i casi, l’esclusività è bilaterale, cioè tu non puoi vendere un numero di beni concorrenti superiori rispetto a quelli definiti nel contratto, mentre il franchisor ti garantisce la possibilità di lavorare in un’area esclusiva, protetta dall’influenza di altri concorrenti che vendono lo stesso prodotto.

Rapporti di trasparenza e chiarezza da entrambe le parti, dunque: hai così maggiore possibilità a rientrare dei costi di investimento iniziale e maggiore controllo riguardo i prodotti, perché selezionati con cura dal franchisor, in modo da garantirti sempre lo stesso tipo di qualità e la medesima coerenza a livello di immagine.

 

Il patto di esclusività contribuisce quindi in modo determinante a salvaguardare la comune identità e la reputazione dell’intera rete in franchising. Il suo inadempimento comporta generalmente la risoluzione del contratto, sia in applicazione della norma generale dell’art. 1453 del Codice Civile, sia in applicazione analogica dell’art. 1564 del Codice Civile in tema di somministrazione, in quanto tale inadempimento è suscettibile di incidere direttamente nel rapporto di collaborazione fiduciaria tra le parti, e quindi di far venire meno la fiducia nell’esattezza dei futuri adempimenti.

 

Se sei interessato ad approfondire l’argomento e a capire cosa ti garantisce il tuo contratto, contattaci!

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova il franchising più adatto a te!

Hai deciso di cambiare vita e di aprire una nuova attività, ma non hai ancora le idee chiare su quale sia il franchising migliore o il prodotto che meglio racconta la tua passione? GenialFox ti aiuta a scoprirlo!

GenialTest