Menu Genialfox

I tuoi annunci e le tue ricerche sempre con te!

Accedi con

oppure

Password dimenticata?

Sei nuovo su GenialFox?

Registrati

Academy

 

Quanti tipi di franchising esistono?

Quanti tipi di franchising esistono

Il sistema del franchising è piuttosto vasto. A seconda del tipo di attività, del know-how trasferito e dell’organizzazione di sistema si possono distinguere diversi tipi di franchising.

Di base la formula commerciale è la stessa. Da una parte c’è un’azienda, il franchisor, che mette a disposizione le proprie competenze e conoscenze a favore di un’altra parte, il franchisee.

Il franchisor fornisce al franchisee il know-how completo relativo a tutto il business. L’affiliato riceve tutto il bagaglio di conoscenze del franchisor che impattano sull’intera azienda, e ne facilitano la gestione attraverso procedure stabilite, come ad esempio le linee guida sull’ubicazione della location, sulle modalità di gestione dei servizi, sulla promozione e marketing.

Ma ci sono alcune differenze negli elementi trasferiti che permettono di suddividere il sistema del franchising in diverse tipologie.

Franchising secondo il tipo di attività:

Franchising di prodotto: è la forma che si è diffusa per prima poiché più facilmente standardizzabile. In un franchising di questo tipo, il franchisor fornisce l’assortimento di beni, le competenze sulle tecniche di vendita, il supporto nella realizzazione del visual merchandising, nella scelta dell’assortimento, nella formazione del personale, nel customer care e nel marketing.

I settori tipici di questa modalità di franchising sono alimentare, abbigliamento, cosmesi, articoli per la casa e oggettistica, prodotti per la salute e il benessere, infanzia.

Franchising di servizi: il franchisor fornisce agli affiliati il know-how sotto forma di procedure da seguire per l’esecuzione del servizio. È una formula che ha preso piede in un secondo tempo poiché meno immediata rispetto alla distribuzione commerciale. In questo tipo di affiliazione, infatti, vengono trasmesse conoscenze e competenze. Più macchinoso, quindi, portare una standardizzazione delle attività che viene perseguita anche con l’unicità di immagine

Tipici di questa formula sono i settori della, formazione, del turismo, dell’immobiliare.

Franchising industriale: in questo caso la casa madre concede al franchisee oltre al marchio, all’assistenza continua, alla tecnologia e alle tecniche di produzione, anche la licenza di fabbricazione dei prodotti venduti.

 

Franchising in funzione delle caratteristiche del franchisor:

Produttori di prodotto: il franchisor è un’impresa industriale che produce i propri beni, e li distribuisce attraverso la propria rete di franchisee. È caratteristico delle aziende del settore dell’abbigliamento, delle calzature, degli accessori e dei mobili;

Produttori di attrezzature: il franchisor produce le attrezzature che poi fornisce agli affilianti assieme all’assistenza e, di solito, anche ai prodotti di consumo correlato (ad esempio i macchinari per l’abbronzatura);

Aziende commerciali: ad esempio grossisti che si uniscono in un gruppo di acquisto accumunato da un’insegna commerciale, che ha lo scopo di ottimizzare le capacità di acquisto delle aziende socie. Un esempio sono le catene di elettrodomestici ed elettronica.

Fornitori di servizi: il franchisor vende un pacchetto di conoscenze e tecniche per la fornitura di servizi e prodotti ad essi collegati come ad esempio nel settore della ristorazione, dell’attività alberghiera, della locazione dei veicoli.

 

Franchising secondo l’organizzazione del sistema:

Franchising classico: l’accordo di franchising è concluso direttamente tra il franchisor e il franchisee. Il primo fornisce tutti gli elementi previsti nel contratto, e svolge le attività di controllo per assicurarsi che i franchisee rispettino gli accordi presi.

Master franchising: il franchisor cede al franchisee il pacchetto completo del suo sistema di gestione del franchising in un determinato Paese. L’affiliato, che in questo caso assume il nome di master franchisee, si fa carico anche di molti degli obblighi del franchisor. Lo sviluppo e la gestione della rete nel suo territorio di competenza è compito del franchisee, mentre il franchisor mantiene il controllo del sistema attraverso il vincolo di approvazione delle modifiche proposte dal master franchisee. È un sistema che normalmente viene attuato quando un franchisor decide di aprire una rete di franchising in un Paese straniero, dove spesso la normativa differisce notevolmente rispetto a quella del Paese d’origine del business.

 

Ora hai un quadro più completo sul panorama dei diversi tipi di franchising. Se sei interessato ad aprire un’attività col sistema di affiliazione, leggi anche la guida completa con tutte le informazioni sui passi da intraprendere.

Se hai domande sui vari tipi di franchising, scrivile pure nei commenti così possiamo risponderti.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trova il franchising più adatto a te con Genialfox!

Hai deciso di cambiare vita e di aprire una nuova attività, ma non hai ancora le idee chiare su quale sia il franchising migliore o il prodotto che meglio racconta la tua passione? GenialFox ti aiuta a scoprirlo!

GenialTest