e-commerce cambia stile vitaE-commerce: il cambiamento nello stile di vita
diventare imprenditore franchisingCome diventare un buon imprenditore

Come il franchisor si deve comportare nel caso in cui l’affiliato sia inadempiente

Può capitare che, dopo la firma del contratto di affiliazione e l’avvio dell’attività, si verifichino alcuni problemi con gli affiliati, ad esempio che l’affiliato sia inadempiente. Spesso, nel testo contrattuale, sono preventivamente inserite delle clausole risolutive ed espresse che specificano che il rapporto dovrà considerarsi risolto quando una determinata obbligazione non venga adempiuta o venga adempiuta con modalità difformi da quelle pattuite.

L’art. 3, comma 4, lett. g) della legge 129/2004 dispone che il contratto di franchising debba specificare le condizioni di risoluzione del contratto stesso”. Ciò significa che eventuali clausole risolutive espresse dovranno essere convenute per iscritto.

In difetto di esplicita indicazione troveranno invece applicazione le disposizioni generali in tema di inadempimento ed in particolare l’art. 1453 c.c., il quale dispone che “…quando uno dei contraenti non adempie le sue obbligazioni, l’altro può a sua scelta chiedere l’adempimento o la risoluzione del contratto, salvo, in ogni caso, il risarcimento del danno”.

 

Tuttavia, a meno che non si tratti di inadempienti di gravità tale da impedire, anche provvisoriamente, la prosecuzione del contratto (come nel caso di comportamenti da parte del franchisee che riflettono negativamente sull’immagine del franchisor o delle rete), è sempre bene esplorare soluzioni alternative alla risoluzione, soprattutto in caso di inosservanza occasionale da parte del franchisee.

Se i problemi riguardano il pagamento delle royalties e degli altri corrispettivi dovuti è più conveniente per il franchisor mantenere in piedi il contratto, magari facendosi risarcire, in tutto o in parte, il danno patito, anziché risolverlo, oppure prevedere delle penali.

 

In casi più importanti in cui l’inadempimento è dannoso per il franchisor, le sanzioni possono consistere nella revoca dell’esclusiva o nella restrizione del territorio concesso in esclusiva.

Pubblicato il: 25 / 07 / 20 / Categorie: Academy, Magazine / Tags: , /

Iscriviti alla Newsletter

Non perdere le ultime novità, rimani sempre aggiornato sul mondo del franchising!


Privacy Policy