Menu Genialfox

I tuoi annunci e le tue ricerche sempre con te!

Accedi con

oppure

Password dimenticata?

Sei nuovo su GenialFox?

Registrati

News

Aprire un e-commerce

29 Ottobre 2019

Tutto quello che c’è da sapere prima di aprire un e-commerce

 

Hai letto spesso che aprire un e-commerce è semplice, veloce ed economico e ora hai deciso di aprirlo per metterti in proprio e guadagnare un extra con un’attività secondaria?

Qui trovi tutte le informazioni necessarie per valutare se aprire un e-commerce in proprio o affidarti ad una rete in franchising in grado di supportarti nella crescita del tuo business.

 

Scopri qui il tipo di e-commerce più adatto alle tue tasche

 

Acquistare online è diventata una delle abitudini più diffuse degli ultimi anni e rappresenta un settore interessante per chi decide di aprire un negozio virtuale e di spedire anche in tutto il mondo i propri prodotti. La grande disponibilità di prodotti, la comodità delle spedizioni e i prezzi competitivi sono i vantaggi che gli utenti riscontrano utilizzando questa modalità.

In particolare per questo tipo di attività, bisogna prestare attenzione al mercato in cui si desidera operare, i prezzi che si vogliono proporre per i propri prodotti o servizi e un’accattivante sito e-commerce, funzionale, pratico, in grado di supportare la gestione di ordini e spedizioni e i servizi di assistenza.

All’interno del business plan, una voce importante è quella legata al marketing, con attività di promozione e Seo (posizionamento corretto sui motori di ricerca). Bisogna poi stabilire se si tratta di un e-commerce tradizionale (si vende ciò che si produce) oppure se si opera in dropshipping (senza avere un magazzino fisico da cui spedire i prodotti).

Per aprire un e-commerce di successo, considerata l’elevata concorrenza (per prodotti, per prezzi e spedizioni) è fondamentale scegliere da subito quale strada intraprendere tra:

  1. prodotto o servizio altamente specializzato (un mercato di nicchia in cui la domanda non è ancora soddisfatta)
  2. affiliazione ad una rete di franchising
  3. apertura di e-commerce assieme ad un negozio “fisico”

 

ITER BUROCRATICO

A seconda del tipo di e-commerce che si desidera aprire, è necessario prevedere che nel caso in cui lo si affianchi a un negozio, si devono affrontare tutti i costi, l’iter ed i requisiti richiesti per l’avvio di un’attività con location fisica, oltre che quelli riguardanti l’apertura di un negozio online. I costi potrebbero in questo caso essere abbastanza elevati, a fronte tuttavia di maggiori margini di guadagno, perché l’investimento per aprire un negozio in proprio con piattaforma di e-commerce può variare dai 20.000 sino ai 100.000 euro, a seconda della notorietà del brand, dei servizi offerti, della dimensione e del posizionamento del locale nonché della tipologia di format e prodotto.

Aprire una piattaforma di e-commerce attraverso il dropshipping, invece, esime dagli adempimenti e dai costi richiesti per un locale fisico ed offre il grande vantaggio di non dover avere alcun magazzino, né di doversi occupare di spedizioni o logistica. Sarà infatti la casa madre a tenere a magazzino i prodotti ed a occuparsi di questo, mentre all’affiliato rimarrà solo il compito di promozionevendita e gestione della piattaforma.

PRODOTTI E SERVIZI

Considerata l’elevata concorrenza, bisogna studiare il mercato online per capire quale nicchia andare a intercettare con la vendita dei propri prodotti oppure, ad esempio, differenziarsi per prezzo di vendita. Indispensabile poi, offrire al cliente servizi di assistenza e post vendita soddisfacenti, in grado di generare recensioni positive e aumentare la reputazione e il traffico sul portale.

 

TUTTI I VANTAGGI DEL FRANCHISING NEL MONDO DELL’E-COMMERCE

I vantaggi più competitivi e interessanti sono rappresentati dai seguenti aspetti, che riducono notevolmente gli investimenti iniziali richiesti all’avvio dell’attività, portandoli a soli 500 euro fino ad un massimo di 15mila euro e semplicemente provvedere a:

  1. aprire Partita Iva
  2. iscriversi al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
  3. regolarizzare posizioni INPS ed INAIL (previdenziali ed assicurativi)
  4. dare comunicazione di inizio attività presso il comune (almeno 30 giorni prima dell’avvio)
  5. dare comunicazione di avvio dell’attività ai vari enti tramite Comunicazione Unica da inviare alla Camera di Commercio in forma telematica con posta elettronica certificata

Gli e-commerce in franchising prevedono spesso un format tutto compreso (formazione, assistenza, consulenza, supporto per avvio gestione, assistenza clienti, creazione del portale online, trasferimento del know-how, del database e del software, dei fornitori e soprattutto il magazzino centralizzato presso la casa madre e un sistema logistico capillare).

 

Trova qui i migliori e-commerce in franchising 

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trova il franchising più adatto a te!

Hai deciso di cambiare vita e di aprire una nuova attività, ma non hai ancora le idee chiare su quale sia il franchising migliore o il prodotto che meglio racconta la tua passione? GenialFox ti aiuta a scoprirlo!

GenialTest